Pina Bausch

pina_01

«Pina Bausch :Interpretazione della danza-Immagini del Tanztheater viste da Maarten Vanden Abeele»
Mostra fotografica

 

Pina Bausch non fu soltanto una coreografa tra le più importanti del XX secolo: al di là del mondo della danza, sul quale il suo Tanztheater incise in modo tuttora molto evidente,

la sua capacità di utilizzare il corpo per parlare della nostra umanità colpì registi teatrali come     Pippo Del Buono e cinematografici tra cui Fellini, Almodovar e Wenders.

La materia prima di Pina erano i suoi stessi ballerini da cui riusciva a trarre i pensieri i più intimi per renderli immediatamente universali. Ognuno poteva riconoscere i propri sogni, debolezze o segreti, ma sempre espressi in modo profondamente poetico.

Pur non essendo ebrea, Pina Bausch, nata in Germania nel 1940, è sempre stata molto vicina al mondo ebraico e ad Israele ove si recava quasi ogni anno in tournée con la sua compagnia. A Tel Aviv era ospite abituale del Suzanne Dellal Center dove si sentiva in particolare sintonia con i ballerini della Batsheva Dance Company guidati da Ohad Naharin.

 

Tra il 1990 e il 2000, il fotografo e regista fiammingo Maarten Vanden Abeele ha seguito

il lavoro di Pina Bausch scattando centinaia di foto dalle quali è stata tratta una mostra,

creata   a Parigi al Couvent des Cordeliers, che rende omaggio alla forza drammatica della coreografa scomparsa nel 2009. Le immagini più significative da esporre sono state

scelte dalla stessa Pina Bausch e dalla curatrice della mostra Sonia Schoonejans,

regista, scrittrice e critica di danza.

La mostra, che dopo il grande successo iniziale è stata presentata in varie città europee, arricchendosi man mano di nuovo materiale, giunge ora per la prima volta a Milano

con il titolo « Pina Bausch : Interpretazione della danza- Immagini del Tanztheater  viste

da Maarten Vanden Abeele »,   accompagnata da un documentario sulla storia dell’espressionismo nella danza diretto dalla stessa Sonia Schoonejans.

Sede dell’esposizione sarà lo spazio HC ArtFactory di Donatella Viggiani,

Via P.L . da Palestrina 13, 20124 Milano.

 

L’inaugurazione- evento che avrà luogo mercoledì 4 novembre 2015 alle ore 19, prevede performances dal vivo di Monica Casadei, direttrice di Artemis Danza e dei suoi ballerini, che, attraverso la propria sensibilità, faranno rivivere l’opera di Pina Bausch; vi sarà inoltre un aperitivo ed un’asta nella quale verranno battuti alcuni degli scatti originali del grande fotografo.

 

Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

 

I posti per l’evento sono limitati ed è consigliata una prenotazione entro il 15 ottobre all’ indirizzo:
hobbyceram@gmail.com 

 

Anteprima evento      4 novembre 2015 ore 19.00 (è necessaria la prenotazione)

Inaugurazione            5 novembre 2015 ore 18.00

Durata della mostra : 5 – 11 novembre 2015

Orari di apertura :       11.00 – 18.00 ingresso libero

 

Spazio Hc ArtFactory – Via P.L . da Palestrina 13, Milano

 

Questa voce è stata pubblicata in Eventi. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.